IL SERVIZIO TELEPASS per Moto

Quando guidiamo spesso, la moto, per lunghe percorrenze e vogliamo utilizzare il sistema autostradale abbiamo uno strumento per evitare le lunghe code di automobilisti.
Quello che potrebbe essere un vantaggio, il viaggiare senza interruzioni per tanti km, sia per i pendolari che per i rappresentanti (ma non solo), rischia di diventare un calvario ripetitivo per noi che usiamo moto e scooter.

Ricordiamoci che risulta necessario: fermarsi, togliere i guanti, cercare il portafoglio, pagare, ritirare il resto o la carta, indossare nuovamente i guanti e ripartire. Tutto questo senza tenere conto che la pioggia influisce negativamente su tutta la procedura.

Ma abbiamo un’oggetto che ha sì un costo ma che vale la pena essere valutato, nel suo complesso.
Parliamo del Telepass, amico insostituibile ma spesso sottostimato.

Scopriamo insieme come spremerlo al meglio.

COME SI UTILIZZA?

Si installa sul veicolo, possibilmente in una zona esterna o inserito in uno degli innumerevoli porta telepass.
Avvicinandosi al casello (limite dei 30km/h per la velocità di percorrenza) si viene riconosciuti dalla postazione, la quale invia un segnale radio al ricevitore (il nostro Telepass) che a sua volta invia tutte le informazioni necessarie al trasmettitore (come veicolo, titolare, targhe connesse….)

A quel punto, previa conferma attraverso un segnale sonoro (se tutto è regolare), il pedaggio viene registrato o addebitato se si tratta dell’uscita autostradale e la sbarra si alza per permettervi di oltrepassare e continuare il vostro viaggio senza interruzioni.

I PREZZI E COME PROCURARSENE UNO

Potrete procurarvene uno sia nei Punti Blu disponibili su tutta la rete autostradale, in banca, in posta oppure direttamente sul sito internet Telepass.it
Vi è anche la possibilità di noleggiare il sistema.

I costi sono aggiornati ad Agosto 2017 e si suddividono in tipo di servizio:

Telepass Ricaricabile:

Non serve conto corrente né carta di credito, l’importo del pedaggio è scalato dal credito ricaricato. E’ l’unico caso in cui si compra il ricevitore: costa 49,90€

Telepass Standard:

Permette di pagare il casello in autostrada e (per le auto) parcheggi e sosta sulle strisce blu. Il canone è di 2,10 € al mese.

Telepass Twin:

Riservato a chi è già cliente Telepass e ha bisogno di un altro ricevitore per un altro veicolo. Il canone è di 2,10 € al mese.

Premium:

Opzione da aggiungere al Telepass Standard, offre servizi utili per chi viaggia spesso in autostrada, come il soccorso stradale gratuito, sconti su noleggio auto, bar e ristoranti delle aree di servizio e molto altro. Costa 1,50 € al mese con addebito in fattura.

Oltre a questi servizi sono disponibili gli abbonamento Business e Truck, delle quali non parleremo in questo articolo.

IL SERVIZIO COME SI USA?

Servizio nato nel 1989 per automobili, è solo nel 2005 che diventato possibile utilizzarlo anche per le due ruote!
Mantenere la distanza da chi vi precede come da codice della strada (20m), evitate il cambio improvviso di corsia: una volta scelta accettatene le conseguenze, immettetevi preferibilmente nelle corsie riportanti il simbolo della moto, non entrate affiancati ad auto o altre moto e mantenete una velocità massima di 30km/h.
Queste piccole regole di educazione vi aiuteranno a vivere più serenamente la condivisione della rete autostradale e l’uso del servizio in un ambiente civile.

stivali sidi rex e rex air in sconto

In uscita dal casello è sempre meglio porre estrema attenzione alle altre corsie, spesso possono essere oltre 5 attive, evitando di fare gare di accelerazione o intralciare il traffico fermandovi in posti non idonei alla sosta.

Da Agosto 2017 33% in meno per le Moto

Dal primo Agosto è possibile pagare il 33% in meno utilizzando la rete Autostradale e Telepass.

Per rendere possibile questa scontistica è necessario abbinare solo una moto al Telepass e nessun altro tipo di veicolo.
Ricordiamo che anche gli scooter appartengono alla categoria.

La sbarra non si alza o il Telepass cessa di funzionare?

Dovrete recarvi al Punto Blu più vicino e procedere alla sostituzione della batteria.

Se vi trovate al casello e la sbarra non si alza procedete così: nervi saldi, portatevi il più vicino possibile alla linea limite, lasciate che il sistema riprenda la targa e addebiti comunque il pedaggio, così potrete oltrepassare il casello.

Per le moto è consentito attraversare il casello in caso di mancato funzionamento del dispositivo Telepass, così da evitare intralci inutili alla viabilità, è scritto in chiaro sul vostro contratto.

IN CASO DI FURTO?

Se perdete il vostro Telepass o ve lo rubano dovete fare denuncia al numero verde 800.043.043, o sul sito www.telepass.it nella sezione apposita oppure visitando un Punto Blu all’interno della rete autostradale.
In caso di furto va specificato che è possibile dover inviare una raccomandata entro 30 giorni dalla prima comunicazione dello smarrimento al servizio telepass e una copia anche alla polizia.

Se cambiate veicolo, dovrete collegare la nuova targa al vostro Telepass sempre grazie al numero verde, sul sito internet oppure direttamente al Punto Blu.

POSIZIONE CONSIGLIATE IN MOTO

Vi consigliamo di dotarvi di apposito porta Telepass, da polso o da manubrio, disponibili nei vari negozi tecnici da moto e accessori.
Come Givi S601, OJ Pass oppure il KS961 di Kappa.
Il Telepass non è impermeabile e la parte che trasferisce il segnale è quella con attacco a velcro bianco, quindi va tenuta verso l’esterno, se lo riporrete nella giacca.

CONSIGLI E CONCLUSIONI

Ricordate SEMPRE di annotarvi il codice del vostro Telepass, di personalizzarlo, anche apportando sulla carcassa un bollino colorato a pennello, questo per renderlo riconoscibile o saperlo riconoscere.
Potreste infatti incorrere in quei ladri furbetti che spaccano il vetro della vostra auto col solo scopo di sostituire il dispositivo con uno identico.
Unica arma a vostra disposizione è ricordarvi di controllare le corrispondenze di codice oppure apportare delle personalizzazioni anche per prevenirne direttamente il furto!

Fate mente locale sull’utilizzo che ne fate solitamente dell’autostrada e meditate se il prezzo mensile vale l’abbonamento del Telepass, onde evitare di ritrovarsi con un apparecchio inutilizzato.

Buona strada!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *