Passo Sella chiuso per 9 mercoledì, Val di Fassa per il turismo.

🕒 Tempo di lettura: 3 minuti

passo sella chiuso il mercoledì dalle 9 alle 16Passo Sella chiuso alle nostre amate moto, siete in possesso di una “muccona”? Non è la stessa cosa!
Saremo scandalizzati o contenti alla fine del progetto? Quali sono le ragioni e per quale motivo dovremmo festeggiare questa iniziativa e quali motivi ci spingono a demonizzarla?

Il progetto Dolomiti senza Auto (e moto)

In realtà il divieto è esteso a qualunque veicolo a motore, ad esclusione dei mezzi pubblici ed auto/moto elettriche.
Largo a pedoni e ciclisti (anche a motore elettrico) per nove mercoledì, ma il blocco sarà solo dalle ore 9 del mattino alle 16 tra i mesi di luglio e agosto.

Quindi mobilità sostenibile ad ore, come una vera e propria ZTL lungo tutto il Passo Sella.

motociclisti al passo sella

Perché siamo arrivati a questo al Passo Sella?

La decisione è stata presa dopo anni di studi e di discussioni tra le Province di Trento e Bolzano. Studi hanno dimostrato che il transito annuale sul Passo Sella risulta superare il milione e 200 mila veicoli, con una media giornaliera di oltre 2.300 e 450 all’ora nel mese di agosto. Solo il 50% di questo traffico si ferma in zona per 6 o 7 ore e perciò è stato creato un’interessante programma di eventi ad intrattenere i numerosi turisti.

Una decisione, quindi, studiata da tempo che ha visto la luce solo quest’anno, con uno scopo ben preciso ma non fine a se stesso.
Per riflettere insieme sul futuro e dare valore al territorio, sì perché per attraversare la regione vi sono ben altre strade più veloci e comode, progetto realizzato per un turismo lento e introspettivo: foto e video ne troviamo già a bizzeffe sul web, ma quanti veramente si ricordano cosa significa turismo?

Citando Reinhold Messner, alpinista, scrittore ed esploratore dell’Alto Adige che fa da portavoce e sostenitore del progetto:

“Ti ritrovi in parete e non riesci nemmeno a sentire cosa urlano i tuoi compagni di cordata perché i motori di auto e moto coprono qualsiasi altro suono. Questo non è certamente quello che voleva l’Unesco quando ci ha attribuito il riconoscimento di patrimonio dell’umanità”

passo sella patrimonio dell'unesco

 

Cosa aspettarsi per questi 9 Mercoledì?

Le manifestazioni in programma i mercoledì si baseranno su tre principali tematiche: musica, incontri educativi e cucina. Sarà infatti possibile assistere a concerti, partecipare a sessioni gastronomiche ed incontri con i principali protagonisti della montagna e VIP.

I fondi necessari all’iniziativa sono stati stanziati dalla giunta provinciale. Al progetto partecipano numerose associazioni ambientaliste, mentre si rilevano isolate critiche da parte di alcuni operatori turistici che temono un calo degli incassi.

L’intenzione di chiudere la strada punta a ridurre le emissioni di CO2 e dare un contributo alla conservazione della natura sulle Dolomiti.
Scoprite di più sulle date e sugli eventi collaterali per vivere in modo inedito il Passo Sella.

ciclisti al passo sella

Perché amare o odiare il progetto?

Siamo motociclisti, amiamo i nostri motori rombanti e ci divertiamo a pennellare le curve fino a raggiungere la nostra meta, ma esistono anche tantissimi motociclisti che adorano viaggiare in silenzio, soffermarsi a respirare l’aria di questi posti incantevoli e lasciare la loro moto per incamminarsi a piedi lungo gli innumerevoli percorsi dedicati al trekking e non solo.

passo sella trekking

Siamo finiti bene o male tutti nella morsa del turismo esasperato, dove flotte di veicoli si riversano in strada, formando code agghiaccianti. Sfido chiunque a rilassarsi e “godere” del turismo in queste condizioni.

Abbiamo assaporato la scarsità di traffico in quei giorni in cui sembravamo essere gli unici in strada.

Si tratta di una strada (ma che può essere collegata anche a Pordoi, Gardena e Campolongo) che verrà chiusa per poche ore (7 ore, NdR) un solo giorno la settimana per solo 9 giorni.

Nulla di impressionante a meno che non abbiate organizzato il vostro passaggio proprio in quel giorno a quell’ora…
Ad ognuno la sua conclusione.

Reinhold Messner sul passo Sella sen'auto: elogio del silenzio…

Reinhold Messner sul passo Sella nel giorno dedicato a bici e pedoni: "La vittoria del silenzio e della lentezza. Gli albergatori sono scettici ma con il tempo il successo sarà superiore rispetto alla situazione attuale". IL VIDEO (di Andrea Selva) #dolomitesvives

Pubblicato da Trentino su Mercoledì 5 luglio 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifichiamo che tu non sia un Bot ;) *